@ All Right Reserved 2020

Fulvio Marchese


​Life-strategy Investment Planning

Verification - Risk Assessing / Portfolio


Return ​Training and Financial Planning


facebook
instagram
twitter
linkedin

Un intero corso propedeutico per chi volesse interessarsi di investimenti

2021-02-06 02:23

Fulvio Marchese

Un intero corso propedeutico per chi volesse interessarsi di investimenti

Le mie riflessioni:

Pubblicato il 24/01/2021 su facebook: vai al post per ulteriori commenti

schermata2021-02-06alle02-23-05-1612574616.png

Le mie riflessioni:
- "Non esiste un anno senza un drawdown": le volatilità nei mercati azionari sono una caratteristica e non un difetto.
- Decidere cosa e chi crea statisticamente nel lungo termine la maggior parte delle performances evita di fare stupidaggini che potrebbero costare molto più care (di centinaia di volte) rispetto a pagare un esperto di costruzione di asset allocation. (disclaimer: non sono alla ricerca di nuova clientela )

A mio modo di vedere questo articolo di Charlie Bilello è un intero corso per capire che occorre un esperto che pianifichi le decisioni da prendere in materia di investimenti con buon senso.*

https://compoundadvisors.com/2021/the-price-of-admission-2

*Un "esperto" in materia finanziaria e in pianificazione non serve per creare le performances (altrimenti il mondo sarebbe pieno di cf miliardari) ma per riuscire a catturare ciò che il mercato crea gratis (con un processo robusto di asset allocation)! Purtroppo la nostra mente ci crea l'overconfidence di pensare di essere in grado di farlo da soli. E normalmente ci si sfracella. Ma che lo dico a fare ai troppo furbi? 

Messo su Google Chrome e tradotto

Il prezzo di ammissione
DI CHARLIE BILELLO

22 GENNAIO 2021

Quando gli investitori pensano al rischio, il 2008 è solitamente la prima cosa che viene in mente.

E per una buona ragione. È stato l'anno peggiore che la maggior parte degli investitori in vita oggi abbia mai vissuto.

Con i dividendi inclusi, l'S & P 500 ha perso il 37% nel 2008, il suo più grande calo dal 1931 (durante la Grande Depressione).

Dalla fine del 2008, l'S & P 500 ha guadagnato il 449% con un solo anno in calo, una piccola perdita del 4,4% nel 2018. Si tratta di un guadagno del 15% all'anno, composto in 12 anni.

Ecco come appare un grafico di quella crescita nel tempo ...

Powered b y YCharts
Sembra una corsa facile , ma qualsiasi investitore che abbia vissuto negli ultimi 12 anni ti dirà il contrario.

Ci sono state 27 correzioni dal minimo di marzo 2009 di oltre il 5%. Di questi, 10 erano maggiori del 10%, 3 superavano il 20% e 1 era più del 30%.

Prima di investire, molti ti diranno che possono sopportare facilmente un calo del 20-30% - possono "tollerare" un tale rischio.

Ma quando succede davvero e sono in gioco soldi veri, inizia il vero test.

Ecco come appare un calo del 20% in tempo reale ...

Powered b y YCharts
Non carino. E non è facile resistere mentre molti profetizzavano che le perdite sarebbero continuate.

Questi erano alcuni dei titoli dei giornali nel giorno del minimo nel 2011 ...

Nota il linguaggio che induce alla paura ...

"Peggior trimestre dalla crisi finanziaria del 2008, e lo svenimento è appena finito"

"Che ricorda stranamente i mesi che hanno portato al fallimento di Lehman Brothers nel 2008"

Se avessi mantenuto la tua posizione fino al 2011, saresti testato di nuovo sette anni dopo. Nel 2018 abbiamo assistito a un calo simile in un periodo di tempo più breve.

Powered b y YCharts
Ancora una volta, i titoli dei giornali non erano buoni ("la peggiore settimana dalla Grande Recessione ... l'ultima volta che il mercato è sceso così tanto nel dicembre del 1931, durante la Grande Depressione") ...

Se manterrai la tua posizione fino al 2018, il test più grande dalla crisi finanziaria sarebbe arrivato all'inizio del 2020.

Il crollo del covid-19 farebbe scendere le azioni del 35% in poco più di un mese, il mercato ribassista più veloce della storia.

Powered b y YCharts
Nel giorno del minimo (23 marzo), le prospettive erano fosche: "molti temono che il peggio debba ancora venire" con "esperti" che predicevano la "più grande recessione economica dalla Grande Depressione".

All'epoca, tutte le notizie erano cattive, seminando il caos nella psicologia degli investitori ...

Qual è l'elemento comune del 2011, 2018 e 2020?

I grandi cali che si sono verificati in questi anni e le narrative paurose ad essi associate sono il prezzo di ammissione per gli investitori a lungo termine.

Cosa significa?

In termini più semplici: il rischio è il prezzo da pagare per la possibilità di una maggiore ricompensa a lungo termine.

Lasciatemi spiegare…

Dal 1928, l'S & P 500 ha generato un rendimento totale annualizzato di circa il 10% contro il 5% per i buoni del tesoro a 10 anni e il 3% per i contanti (buoni del tesoro a 3 mesi).

Perché le azioni hanno restituito un premio rispetto a obbligazioni e liquidità?

Ci sono molte teorie diverse, ma questi sono gli argomenti più forti ...

Incertezza economica : il valore dei flussi di cassa futuri sulle azioni è incerto a causa delle fluttuazioni nell'economia complessiva.
Rischio di crescita di lungo periodo : piccole revisioni al ribasso nella crescita di lungo periodo possono avere grandi variazioni nei prezzi delle azioni.
Avversione miope alla perdita : gli investitori sono più sensibili alle perdite di ricchezza che ai guadagni e hanno una visione a breve termine (miope) dei loro portafogli.
Il tema comune? Rischio. Incertezza. Potenziale di perdita.

Che è un altro modo per dire che non c'è pranzo gratis. Il premio che guadagni dal possesso di azioni rispetto a obbligazioni / contanti è dovuto principalmente alla maggiore volatilità e ai prelievi che devi sopportare nel tempo.

È importante sottolineare che il premio azionario non è statico. E non è affatto garantito, soprattutto nel breve periodo, ma anche per periodi più lunghi .

Lo osserviamo ogni anno nel mercato azionario, in misura diversa. Nell'anno mediano dal 1928, un investitore nell'S & P 500 ha registrato un calo del 13% ad un certo punto durante l'anno.

Un altro modo di vedere questo è quello di visualizzare le probabilità storiche di vari prelievi intra-anno. Abbiamo visto un calo di almeno il 10% ogni due anni e un calo del 20% in media ogni 4 anni.

Il rischio, ovviamente, non è limitato a un solo anno, ma può essere esteso su più anni in un mercato ribassista più lungo. Questo è normale se sei un investitore azionario, con un calo del 30% che si verifica circa una volta ogni 8 anni e un calo del 50% ogni 20 anni.

Queste sono medie storiche e il futuro non sarà esattamente come il passato. Ma il punto fondamentale è chiaro: se sei un investitore a lungo termine in azioni, sperimentare un forte calo è una questione di quando , non se.

E quando arriveranno questi ribassi, posso assicurarvi che non penserete in termini di percentuali.

Ecco perché quando provi a valutare l'effettiva tolleranza al rischio di qualcuno (compito non facile), dovresti sempre convertirlo in dollari. Un calo del 50% per qualcuno con $ 10.000 investiti all'inizio della sua carriera non sarà visto quasi come un pensionato che ha investito $ 1 milione. Un prelievo di $ 5.000 è più tollerabile di $ 500.000 per quasi tutti, anche se le percentuali sono esattamente le stesse.

Mentre sto scrivendo, le perdite sono probabilmente l'ultima cosa che hai in mente, poiché i ricordi dello scorso marzo sono svaniti da tempo. Il Dow, l'S & P 500 e il Nasdaq 100 vengono scambiati ai massimi storici, giorno dopo giorno. Le nuove IPO e SPAC sono di gran moda e la propensione al rischio da parte degli investitori è stata raramente più elevata.

Quanto tempo continuerà? Nessuno sa.

Ma il rischio non è stato sradicato. Ci sarà un altro prelievo. E quando arriverà, non avrai modo di sapere se sarà solo un pullback del 5%, una correzione del 10%, un calo del 20% o qualcosa di più.

E va bene, purché tu sia preparato per questo. L'incertezza è una caratteristica degli investimenti azionari, non un bug.

Portare questo rischio è il prezzo di ammissione per gli investitori a lungo termine, senza il quale non ci sarebbe ricompensa.

“Hai recessioni, cali del mercato azionario. Se non capisci che succederà, allora non sei pronto, non andrai bene sui mercati ". - Peter Lynch

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder