@ All Right Reserved 2020

Fulvio Marchese


​Life-strategy Investment Planning

Verification - Risk Assessing / Portfolio


Return ​Training and Financial Planning


facebook
instagram
twitter
linkedin

Repetita Juvant, repetita 2 volte... juvant 2 volte!

2021-02-05 23:33

Fulvio Marchese

Repetita Juvant, repetita 2 volte... juvant 2 volte!

Un paio di giorni fa ripetevo in questo post

Pubblicato il 02/12/2020 su facebook: vai al post per ulteriori commenti

Un paio di giorni fa ripetevo in questo post


https://www.facebook.com/.../a.16488795.../2784965095109747/ 

 

che il motore principale dei rendimenti dei portafogli di investimento dipende nel lungo periodo dalla AAS (Asset Allocation Strategica) per oltre il 90% (ricerca Vanguard)... e che quindi chi investe DEVE partire dalla AAS e non dai prodotti o da qualsiasi altro story-telling: il suo rendimento o performance di lungo periodo scaturirà dalla AAS iniziale e non da salti del coniglio o da biglietti della lotteria !

Sottolineavo quindi che anche per comprendere al meglio le performances dei gestori di fondi di moda per rendimento occorresse risalire alla reale asset allocation percorsa oltre alla loro capacità gestoria. Dopodichè, commentavo, investitori e consulenti hanno convinzioni quasi religiose su quali siano le giuste leve da attivare per far "rendere" i soldi!  ... La mia (convinzione) alla luce del mio studio delle evidenze è che non si trovino nel lungo periodo portafogli diversificati di gestori attivi che superino i miei assessment di riclassificazione in segmenti di rischio benchmarkizzati con indici globali.

Full stop.

Quest'anno ancor di più, essendo le performances concentrate in pochi titoli, per sbagliare il meno possibile la scelta migliore, YTD sin qui, ritengo sia stata l'ampia diversificazione e una corretta AAS. Dopodichè complimenti a chi ha scommesso su Apple o Amazon. Meglio ancora su Tesla. 

Thanks al post di Vincenzo Bernardini su Linkedin che ricopio integralmente
Dagli una 
Sei curioso di sapere quanto ha inciso la performance dei big five su quella dell’indice SP500 da inizio anno ?
L’indice dividendi inclusi sale, in dollari bada bene, non in euro, del 14,02%.
La crescita dei big five Apple, Microsoft, Amazon, Google e Facebook, contribuisce per il 73%. La sola Apple che sale del 63,57% contribuisce per il 23% della salita dell’indice.
Quanto ai settori l’infotech da solo contribuisce al 71,11% della crescita. Dal 21 dicembre con oltre 550 miliardi dollari di capitalizzazione entra in un solo colpo Tesla, che attualmente vale da sola come le ultime 369 azioni dell’SP500.


https://www.linkedin.com/.../bernardiniconsulenzafinanzia...

schermata2021-02-05alle23-32-46-1612564413.png
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder