@ All Right Reserved 2020

Fulvio Marchese


​Life-strategy Investment Planning

Verification - Risk Assessing / Portfolio


Return ​Training and Financial Planning


facebook
instagram
twitter
linkedin

La concentrazione della ricchezza

2021-01-30 00:25

Fulvio Marchese

La concentrazione della ricchezza

La concentrazione della ricchezza può essere rappresentata come una piramide

Pubblicato il 19/04/2018 su facebook: vai al post per ulteriori commenti

schermata2021-01-30alle00-24-24-1611962695.png

La concentrazione della ricchezza può essere rappresentata come una piramide alla cui base, con il maggior numero di persone, è rappresentata la quota di adulti che possiede una ricchezza inferiore a $10.000. Nel 2017 si stima che siano circa 3,5 miliardi le persone, pari al 70% della popolazione adulta mondiale, che vivono in queste condizioni.

Nei Paesi sviluppati circa il 30% degli adulti ricade in questa categoria: per la maggior parte di essi si tratta tuttavia di una condizione transitoria, per motivi che risiedono, per esempio, nelle scarse performance dei vari business o nelle dinamiche del mercato del lavoro, oppure associata alla fascia di età dell’individuo (giovani e anziani).

Nei Paesi poveri, come l’India e l’Africa, circa il 90% degli adulti ricade in questa categoria.

Nella fascia di ricchezza media che va da $10.000 a $100.000 ci sono circa 1,1 miliardi di adulti pari al 21% della popolazione adulta mondiale. In questa categoria rientra la classe media di molti Paesi sviluppati con una ricchezza media complessiva di $33.000 miliardi. Invece, se si considerano i Paesi in via di sviluppo, si rileva che l’India e l’Africa incidono con
una percentuale molto bassa, mentre la Cina ha circa il 35% della popolazione che ricade in questa fascia, più del doppio di quella presente negli anni 2000.
Considerando le due fasce, il 91% della popolazione adulta mondiale possiede una ricchezza di circa $40.000 miliardi pari al 14% della ricchezza complessiva mondiale.

Il top della piramide include gli individui che possiedono una ricchezza superiore a $100.000 che sono pari a 427 milioni. Pertanto si nota che circa l’8% della popolazione complessiva detiene l’86% ($240.000 miliardi) della ricchezza complessiva. Da un punto di vista geografico l’Europa, il Nord America e la regione Asia-Pacifico (escluse Cina e India) registrano l’89% degli adulti milionari. Al primo posto si posizionano gli Stati Uniti con il maggior numero di milionari pari a 15,4 milioni (43% del totale). Al secondo posto si posiziona il Giappone, sebbene la sua quota sia scesa dal 13% del 2011 al 7% del 2017, mentre al terzo posto si colloca il Regno Unito con il 6% seguito da Germania, Francia e Cina con il 5%, dall’Italia con il 4% di milionari e da Canada e Australia con il 3%.

pagina 38
Annual Report Integrato 2017 Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder