@ All Right Reserved 2020

Fulvio Marchese


​Life-strategy Investment Planning

Verification - Risk Assessing / Portfolio


Return ​Training and Financial Planning


facebook
instagram
twitter
linkedin

Dedicato a tutti quelli che "pensano di sapere" come si investe ...

2021-02-05 23:30

Fulvio Marchese

Dedicato a tutti quelli che "pensano di sapere" come si investe ...

(L'esercizio più complicato in finanza è proprio chiudere le proprie convinzioni a chiave in un cassetto - cit. - )

Pubblicato il 02/12/2020 su facebook: vai al post per ulteriori commenti

(L'esercizio più complicato in finanza è proprio chiudere le proprie convinzioni a chiave in un cassetto - cit. - )

Jason Zweig è uno di quelli che seguo su Twitter: penso trovare le persone che "pensano giusto" e diventarne follower sia uno degli esercizi migliori di quest'era social. Jason scrive sul Wall Street Journal e per leggere i suoi articoli bisogna abbonarsi, ovviamente.

Ho (liberamente con Chrome) tradotto questo articolo.


schermata2021-02-05alle23-29-18-1612564224.png

Ho passato la settimana del Ringraziamento facendo qualsiasi cosa tranne che pensando ai mercati o agli investimenti (ho imbrogliato un po 'nel compilare la sezione "Alcuni approfondimenti da non perdere" di seguito, aspettando fino a ieri per metterlo insieme).

Ma gli investitori hanno molto di cui essere grati.

Certo, azioni e obbligazioni - e quasi tutte le attività finanziarie - non sono economiche.

Anche così, come ho scritto alcuni anni fa, non c'è mai stato un momento migliore per essere un investitore individuale . Sono abbastanza vecchio da ricordare quando il trading di un piccolo titolo poteva costare dal 4% al 5%. I fondi comuni di investimento addebitavano commissioni dell'8%, a volte anche per reinvestire i dividendi. Le spese annuali del fondo spesso superavano il 2%.

Le aliquote fiscali erano molto più alte, riducendo i rendimenti degli investitori. Dal 1971 al 1995, secondo le stime dell'analista James Garland, le tasse hanno portato via il 47% della performance tipica di un fondo azionario .

Al giorno d'oggi, se acquisti con saggezza, tutti quei costi sono vicini allo zero e puoi differire le imposte sulle plusvalenze più basse di oggi negoziando il più raramente possibile.

Non è tutto. La saggezza è più ampiamente disponibile che mai e, spesso, anche gratuita. Non costa nulla leggere le lettere annuali di Warren Buffett o imparare da molti altri grandi investitori . Twitter è pieno di buone intuizioni se disattivi il rumore. Come ho scritto quattro anni fa, quando si tratta di investire, " la benedizione per la quale sono più grato è la capacità illimitata di imparare gratuitamente da coloro che sono più saggi e sono venuti prima di noi".


https://archive.org/details/achildsgardenofv19722gut


Myrtle Sheldon, illustrazione per "A Child's Garden of Verses" (1916) di Robert Louis Stevenson, archive.org

Yahoo! per Tesla?
Come hanno sottolineato i miei colleghi Mike Wursthorn e Gunjan Banerji questo fine settimana, le azioni di Tesla Inc. sono andate in overdrive nelle ultime due settimane . Il 16 novembre, S&P Dow Jones Indices ha annunciato che avrebbe aggiunto il produttore di auto elettriche all'S & P 500 il 21 dicembre, costringendo innumerevoli investitori professionali ad acquistare le azioni.

Dal 16 novembre, le azioni di Tesla sono aumentate del 39%; l'indice S&P 500, 0,4%.

Questo ricorda notevolmente come Yahoo! Inc. si è comportata quando è stata aggiunta all'S & P 500 due decenni fa. Il 30 novembre 1999, S&P annunciò che avrebbe incluso Yahoo nell'indice una settimana dopo. Nei successivi cinque giorni di negoziazione, il titolo è salito del 64%, incluso il 24% in un solo giorno . Al 31 dicembre, Yahoo aveva guadagnato il 103% in un mese.

Il grande impulso derivante dall'aggiunta all'S & P 500 non è durato. Le azioni Yahoo sono diminuite dell'86% nel 2000, un altro 41% nel 2001 e l'8% in più nel 2001.

Tesla potrebbe evitare quel destino, ovviamente. Ma le sue azioni incandescenti dovrebbero ricordare agli investitori qualcosa di importante. Come ho sottolineato nella mia colonna del 20 novembre , quella che le persone spesso considerano una bolla sistemica è spesso limitata a pochi settori o anche solo a una manciata di aziende.

"Di solito c'è un sottoinsieme di azioni che guida il mercato, e questo dà la percezione agli investitori che 'il mercato è sopravvalutato'", afferma John Turner, coautore di Boom and Bust: A Global History of Financial Bubbles , un ottimo nuovo libro su diversi secoli di manie di mercato.

Facebook, Amazon, Netflix, Microsoft, Apple e il genitore di Google Alphabet costituiscono ciò che molti investitori chiamano FANG e alcuni chiamano azioni FANMAG.

Al 17 novembre, l'indice Wilshire 5000, un'ampia misura del mercato statunitense, è cresciuto del 14,6% per l'anno. Togli le sei azioni FANMAG e le altre 3.499 azioni dell'indice sono aumentate del 9,6%.

E il 57% di tutte le azioni dell'indice sono diminuite durante l'anno, secondo Wilshire Associates Inc., che mantiene il benchmark. Il titolo mediano nell'indice è sceso del 3,68%, il che significa che la metà ha avuto rendimenti anche inferiori.

Quindi l'euforia nel mercato azionario di oggi si concentra su pochissime azioni, come spesso accade.

La psicologia dell'inseguimento dei ritorni caldi
Molto tempo fa, anche una manciata relativa di investimenti caldi ha spinto il mercato su e giù. Sono stati chiamati "titoli di fantasia", presumibilmente perché hanno catturato la fantasia degli speculatori dilettanti.

Durante gli anni 1840 negli Stati Uniti, i commercianti e altri membri della classe media iniziarono a scambiare azioni avidamente e furono pubblicate guide popolari sulla speculazione a Wall Street . Le ferrovie erano le azioni FANG dell'epoca, e negli Stati Uniti si fece eco un enorme boom delle loro azioni in Inghilterra Anche dopo il crollo a metà degli anni 1840, gli speculatori continuarono a commerciare attivamente. Le "azioni fantasiose", le ferrovie che scambiano a enormi multipli di guadagni, sono aumentate e diminuite con un'enorme volatilità che spesso ha spazzato via gli speculatori dilettanti.

In questa stampa del 1849, un commerciante gonfia il petto e sorride ai suoi profitti cartacei su una manciata relativa di titoli fantasiosi. Puoi vederlo immaginare che la polvere magica della ritrovata ricchezza sia stata spruzzata su di lui, con il suo gilet di raso che lampeggiava, i suoi vistosi gioielli luccicanti e la sua combinazione quasi funzionante. Non si preoccupa nemmeno di guardare il bollettino "Saldi in BORSA" sulle negoziazioni del giorno che tiene nella mano sinistra.

Nel sequel, uno speculatore ha imparato che arricchirsi velocemente con azioni calde è molto più facile che rimanere ricchi.

Nella sua furia, il commerciante si strappa i capelli e schiaccia un opuscolo intitolato "L'ARTE DI FARE UNA FORTUNA IN 2 ORE". (Tale propaganda era comune anche allora.) L'opuscolo sollecita Farmers 'Loan and Trust Co., una delle prime banche ad abbuffarsi di prestiti immobiliari; Harlem Rail Road, le cui azioni erano un giocattolo per gli artisti dell'epoca; e la Morris Canal and Banking Co., soprannominata "Morrison Kennel" perché era un tale cane. "Le fortune sono state perse e vinte grazie alle sue fluttuazioni", scrisse su Morris nel 1848 il libellista William Armstrong .

Una volta ho definito un mercato rialzista come "un periodo di aumento dei prezzi che porta molti investitori a credere che il loro QI sia aumentato almeno quanto il valore di mercato dei loro portafogli. Dopo l'inevitabile calo dei prezzi, impareranno che entrambi gli aumenti sono stati temporaneo."

È sempre stato facile, ogni volta che i guadagni del mercato derivano da una manciata di azioni che ti capita di detenere, cadere preda di quell'illusione. Diversifica e resta umile!

Stai bene e investi bene,

Jason


https://twitter.com/jasonzweigwsj/status/1333779305034362883

http://createsend.com/t/d-03127FE94C7A98702540EF23F30FEDED

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder