@ All Right Reserved 2020

Fulvio Marchese


​Life-strategy Investment Planning

Verification - Risk Assessing / Portfolio


Return ​Training and Financial Planning


facebook
instagram
twitter
linkedin

Non posso dirti quanto (e soprattutto quando) guadagnerai esattamente

2021-01-31 05:46

Fulvio Marchese

Non posso dirti quanto (e soprattutto quando) guadagnerai esattamente

Non investire non è, purtroppo, un'opzione per un umano mediamente intelligente del ventunesimo secolo.

Pubblicato il 01/03/2020 su facebook: vai al post per ulteriori commenti

Posso però dirti statisticamente che portafogli "robusti" ben diversificati e costruiti tecnicamente con asset class che fungono da pesi e contrappesi hanno sempre guadagnato in termini REALI (cioè al netto dell'inflazione) su orizzonti superiori a 7/10 anni.

Non investire non è, purtroppo, un'opzione per un umano mediamente intelligente del ventunesimo secolo.

Perchè, come ho già ripetuto più volte, solo negli ultimi 20 anni da noi vissuti è stata necessaria una performance in euro del 50% al lordo delle tasse per mantenere inalterato il potere di acquisto del nostro patrimonio mobiliare di 20 anni fa..

(Verifica se hai ottenuto il 50% negli ultimi 20 anni. I miei riferimenti e quelli delle statistiche di Dalbar mi dicono essere stato molto difficile per la media degli Investitori recuperare tale risultato)

Allora visto che non ci sono alternative cerco solo di aiutare ad investire in condizioni di incertezza prima di tutto per mantenere il potere di acquisto dei patrimoni mobiliari. Lo faccio cercando di far sbagliare (e di sbagliare io stesso) il meno possibile contenendo i costi il più possibile. Non di "guadagnare" il più possibile! (Nè il sottoscritto, né l'Investitore).

Per guadagnare il più possibile c'è gente con la lingua più forbita della mia...

Ho tradotto questo articolo. Mi sembra una corretta chiusura del cerchio dopo la scorsa settimana dei mercati azionari. I grafici a cui è fatto riferimento li trovate nel link. Buona lettura.

schermata2021-01-31alle05-43-13-1612068396.png

Se sei arrivato su questo sito web perché stai cercando su Google "dovrei vendere i miei titoli", rilassati, respira, lascia che ti dica come funziona.

Le azioni generalmente aumentano nel tempo. Perché? Poiché le azioni non sono solo numeri sullo schermo, rappresentano qualcosa di molto reale. Le azioni sono quote frazionarie di proprietà di un'azienda. Le imprese sono il sangue vitale dell'economia e l'economia è un motore irrefrenabile di progresso.

Questo paese ha visto tutto: guerra e pace, inflazione e deflazione, catastrofi naturali e crisi finanziarie, solo per citarne alcuni. Il grafico seguente mostra la crescita del PIL reale nel tempo. È una testimonianza della capacità dell'essere umano di lottare e creare un domani migliore. Pochissime persone si sono arricchite scommettendo contro i progressi.

La crescita dell'attività economica passa dalle imprese ai loro proprietari o ai loro azionisti in modo più specifico. Nel corso della storia moderna, i titoli statunitensi hanno registrato un rendimento medio annualizzato del 10,2%, raddoppiando in media i soldi degli investitori ogni sette anni circa. Tuttavia, ciò non significa che dovresti aspettarti di vedere rendimenti del 10% ogni anno, o addirittura vicini ad esso.

L'economia è guidata dai fondamentali del business, ma il mercato azionario è guidato da investitori che sono guidati dalla paura e dall'avidità. Questa paura e avidità spingono i rendimenti annuali molto al di sopra e molto al di sotto della media. In effetti, solo 6 volte negli ultimi 94 anni abbiamo avuto un rendimento annuale che era persino vicino alla media.

Le azioni sono il modo migliore per creare ricchezza durante la propria vita, ma c'è un prezzo molto reale da pagare per questi rendimenti. Quel prezzo è disagio, ansia e molto dolore.

La tabella seguente è un buon modo per visualizzare il dolore. Mostra il punto massimo e minimo al minimo per ogni anno solare che risale al 1970. Il calo medio su base calendario è del -15,7%. In alcuni anni gli investitori avvertono solo un lieve disagio, in altri anni avvertono il massimo dolore.

Sfortunatamente, non possiamo mai prevedere quando questi episodi si infiammeranno o cosa li causerà o quando finiranno. Questo è il motivo per cui le azioni sono rischiose ed è per questo che le persone che possono sopportarlo di solito vengono pagate nel lungo periodo. Dico di solito perché il rischio non è sempre premiato, ecco cos'è il rischio.

Quando le azioni sono in caduta libera e sembra che non ci sia fondo in vista, è normale provare emozioni diverse. È il modo in cui ti comporti in questi tempi che determina se sarai in grado di capitalizzare i rendimenti a lungo termine che le azioni hanno da offrire.

Una delle frasi più famose di Warren Buffett è "sii avido quando gli altri hanno paura". Ciò che intende con questo è che i rendimenti attesi derivanti dal possesso di titoli aumentano dopo che diminuiscono. Questo non è solo aneddotico, i dati ne fanno il backup. Il rendimento medio su base di 1 anno per l'S & P 500 è dell'8,8% a partire dal 1950. Dopo un calo del 15%, quel numero passa al 10,4%. Dopo un calo del 20%, sale all'11,9% (questo non include i dividendi, intendiamoci). Buffett costruì uno dei più grandi imperi della storia degli Stati Uniti comprendendo questo concetto meglio di quasi chiunque altro.

Il Coronavirus è spaventoso, senza dubbio, ma se senti di vedere il treno scendere dai binari, è probabilmente la luce alla fine del tunnel. E se stai cercando su Google "dovrei vendere i miei titoli?" di solito è troppo tardi.

https://theirrelevantinvestor.com/.../should-i-sell-my.../​

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder