@ All Right Reserved 2020

Fulvio Marchese


​Life-strategy Investment Planning

Verification - Risk Assessing / Portfolio


Return ​Training and Financial Planning


facebook
instagram
twitter
linkedin

Le cryptovalute. E' giusto non interessarsene?

2021-01-30 00:57

Fulvio Marchese

Le cryptovalute. E' giusto non interessarsene?

Rispondo con un post "in chiaro" a diverse domande che mi giungono sul tema cryptovalute ed espongo la mia posizione.

Pubblicato il 28/04/2018 su facebook: vai al post per ulteriori commenti

schermata2021-01-30alle00-56-26-1611964625.png

Rispondo con un post "in chiaro" a diverse domande che mi giungono sul tema cryptovalute ed espongo la mia posizione. Posizione assolutamente personale, nulla avendo a che vedere con la Consulenza Finanziaria, né tecnicamente, né statisticamente. E' un argomento analogo alla filatelia o alla raccolta dei fumetti di Tex Willer: c'è semplicemente un mercato che li prezza!

Fatta questa premessa è, però, un mercato (real-time) da oltre 420 miliardi di dollari. Le prime 12 cryptocurrencies quotano circa 350 mld. Il solo Bitcoin oltre 150 mld. Non proprio noccioline... ed è un mercato che si può definire "liquido", nel senso che ai prezzi segnalati si possono comprare e vendere crypto scambiandole con valute tradizionali. https://it.wikipedia.org/wiki/Criptovaluta

Non sapere cosa siano e non interessarsene ritengo non sia un'opzione corretta. Personalmente, inizialmente solo per curiosità, nel 2011/2012 ho iniziato a leggere di Blockchain e Bitcoin. Tenuto conto che alla data della nascita (2009) il valore iniziale del Bitcoin era di 0,00076 $, https://www.eticambio.it/.../bitcoin-valore-iniziale.html
quando nel 2013 superò i 1.000 $ mi sentii un poco stupido a non aver comprato almeno qualche centinaio di euro di Bitcoin... (avrei potuto risolvere, con qualche centinaio di euro, per sempre, la questione della ricchezza personale!).

A questo punto è seguito un ragionamento: giusto? sbagliato? Non importa: un ragionamento deve, secondo le mie logiche, portare ad una decisione. Anche in merito al detenere o meno dei Bitcoin. Ho pensato che se, 5 o 10 anni dopo, mi fossi nuovamente sentito stupido per non aver acquistato qualche centinaio di euro di bitcoin sarebbe stato imperdonabile...

quindi:

Apertura di un exchange (quello ritenuto il più sicuro in assoluto) bonifico, lancio di un piano di accumulo in bitcoin che durerà 5 anni, denaro definito ludico. Da settimana scorsa pure contento di dover inserire l'investimento nel quadro WR: non sono quindi una raccolta di conchiglie! Pronto a pagare la mia decisione con la perdita totale dell'importo... o diventare milionario (pagandoci pure le eventuali tasse da bravo cittadino)!

https://coinmarketcap.com/all/views/all/ 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder